Blog: http://freestate.ilcannocchiale.it

Me: Il mio negozio di caramelle



Erano gli anni dell'università; io giravo per la città con la testa tra le nuvole...

Che prospettive mi riserverà il futuro?
Quale sarà il mio ruolo nel mondo?

Le prime crisi esistenziali, l'uscita dal guscio di un ragazzetto abituato alla vita di paese.

Un giorno,perso tra me e me, vengo fermato da una signora decisamente eccentrica: cappottone sulle tonalità del rosso e del viola, sciarpa verde acido, capelli cotonatissimi ed occhiali che avrebbero potuto tranquillamente essere di Alain Mikli:
"Vuoi fare il giurato per il festival di Sanremo?"
Per approfondire il discorso, la signora mi chiede di passare nel suo negozio.

Passano i giorni, ed al primo momento libero vado a cercarla; la trovo in un negozio di dolciumi, fuori dal centro urbano; classico negozietto un po' retrò, tanto legno, un paio di tavolinetti su cui poggiano i panettoni ed i torroni del Natale appena passato, e le caramelle gommose sfuse da raccogliere nei sacchettini di carta.
Un negozio fuori dal tempo, con un'atmosfera calda che mi ricorda l'infanzia, le torte che mia mamma preparava ogni domenica ed i cioccolatini che mia nonna mi passava di nascosto senza farsi vedere da mio padre.

Nel periodo dei miei dubbi sul futuro, quel negozio era un abbraccio che cercavo ad ogni occasione.

Forse era proprio quell'atmosfera calorosa a tenere in vita un negozio piccolo piccolo, fuori dal centro, soffocato dal proliferare di centri commerciali e grandi distribuzioni.

***

Alcuni giorni fa, parcheggiando per caso in quella zona, ho deciso di cercare il mio negozio di caramelle, rassegnato all'idea di trovare invece un Intimissimi oppure una Sephora.
Ed invece, eccolo ancora là, con la stessa insegna di un tempo; all'interno, una rigorosa signora un po' avanti con gli anni, ed una commessa di mezza età che forse di caramelle ne deve aver mangiate un po' troppe.

Ma l'atmosfera è la stessa.

Prendo un po' di gommose e me le gusto mentre torno a casa dalla mia famiglia.

Pubblicato il 1/12/2008 alle 13.13 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web