Blog: http://freestate.ilcannocchiale.it

Piccole_gioie_quotidiane_#08

Sentirsi addosso l'odore di un amico.



Ci sono momenti particolari, spesso inaspettati, in cui si crea con una persona a cui vuoi bene un'alchimia particolare, una complicità che non ha nulla di razionale.
Può capitare in una situazione di difficoltà, quando ci si lega ad un amico in maniera forte e priva di controllo; oppure in un momento particolarmente intenso, in cui vivere assieme una grande emozione avvicina l'anima delle persone.

Mi è capitato spesso in quest'ultimo periodo, per fortuna in situazioni gradevoli: 
                un concerto vicino ad un nuovo amico, 
                                    una serata "triste" in una discoteca vuota, quando ballare significa sfilare come una modella con un folle compagno di giochi; 
                      oppure ancora un evento teatrale particolarmente intenso con uno sconosciuto al fianco.

Il pathos che si crea in questi momenti è qualcosa di molto forte, ma anche molto intimo; porta in sè la consapevolezza della fugacità, il raggiungimento di un climax dopo il quale ogni percezione cambia.

Spesso, dopo queste forti sensazioni, oltre al ricordo di un'emozione intensa, mi rimane un odore, un profumo... E' strano, razionalmente sciocco, eppure mi capita di sentire addosso l'odore della persona che ha condiviso tutto questo con me.

Pubblicato il 11/11/2008 alle 18.34 nella rubrica Piccole_gioie_quotidiane.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web