.
Annunci online

 
Diario
 




______________________________




______________________________


Danza:

- Akram Khan Company / National Ballet Of China - bahok
- Alias Compagnie - Escucha Mi Cantar
- Ballet Du Grand Theatre De Geneve - Para-Dice, Selon Desir, Loin
- Ballet National De Marseille - La Citè Radieuse
- Balletto di Torino - .Ray Man and other works
- Centre Choregraphique National De Nantes Claude Brumachon & Benjamin Lamarche - Le Temoin
- Cie Bud Blumenthal/Hybrid - Les Reflets D'Ulysse
- Compagnia Abbondanza/Bertoni - Medea
- Compagnia Abbondanza/Bertoni - Polis
- Compagnie Heddy Maalem - Un Petit Moment De Faiblesse, Etude Nue, Le Sacre Du Printemps
- Company Blu - La casa invisibile
- Dancetheatre Of The National Theatre Of Northern Greece - Swan Lake City
- Do Theatre - Hopeless Games
- Ersiliadanza - Il Corpo
- Granular Synthesis & Angelin Preljocaj Ballet - N
- Le Guetteur, Luc Petton & Cie - Oscar
- Louis-Philippe Demers - L'assemblèe & Le Procès
- Merce Cunningham Dance Company - Events
- Merce Cunningham Dance Company - Pond Way, Native Green, Views On Stage
- Merce Cunningham Dance Company - Pond Way, Views On Stage, Sounddance
- Moving Into Dance-Mophatong - Mzansi-African Crossing
- Paola Bianchi - Come Conigli (visioni irrazionali)
- Polish Dance Theatre - Barocco, Zefirum, The Dove's Necklace
- Project Bandaloop - Crossing, Stories Of Gravity And Transformation
- Random Dance - Ataxia
- Rennie Harris, Puremovement - Repertory
- Rosas - Once & Desh
- Shen Wei Dance Arts - Rite Of Spring & Folding
- Stephen Petronio Company - Lareigne, Bud Suite, The Rite Part
- Stephen Petronio Company - Strange Attractors
- Studio Tanka - Silent Desert
- Von Krahl Theatre - The Swan Lake


25 luglio 2005

Danza: Studio Tanka - Silent Desert



Studio Tanka è una giovane compagnia di danza contemporanea slovacca; nonostante le poche produzioni in repertorio, tale compagnia si è contraddistinta soprattutto per l'impegno nella creazione di una nuova forma d'arte e di comunicazione in una zona poco valorizzata sotto questo punto di vista.
Ed è con quest'ottica che va guardato "Silent Desert", la performance presentata nel Teatro Studio del Nuovo Teatro Comunale di Bolzano; l'intento è quello di raccontare un viaggio nel deserto, che è metafora di un viaggio dentro sè stessi; ci sono momenti di solitudine che si alternano a momenti di incontro con l'altro, frangenti di libertà contrapposti ala fatica delle salite sulle dune.
Purtroppo una rappresentazione del genere ha bisogno di grande intensità, dote che manca alla compagnia, composta solamente da cinque elementi; il risultato finale è poco più che una recita di fine corso, dove forse l'insegnante troppo saputo ha preteso troppo dai suoi allievi; i movimenti sono ripetitivi, spesso approssimativi, tecnicamente imprecisi; alcune scelte sceniche sono inoltre scontate e stereotipate. Ma soprattutto manca la teatralità in questo lavoro, che risulta quindi privo di spessore.
Va comunque apprezzato l'impegno della coreografa Zuzana Hájková nel portare avanti un progetto di questo tipo in un territorio artisticamente "nuovo".




permalink | inviato da il 25/7/2005 alle 15:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno        agosto
 

 rubriche

Diario
Piccole_gioie_quotidiane

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom