.
Annunci online

 
Diario
 




______________________________




______________________________


Danza:

- Akram Khan Company / National Ballet Of China - bahok
- Alias Compagnie - Escucha Mi Cantar
- Ballet Du Grand Theatre De Geneve - Para-Dice, Selon Desir, Loin
- Ballet National De Marseille - La Citè Radieuse
- Balletto di Torino - .Ray Man and other works
- Centre Choregraphique National De Nantes Claude Brumachon & Benjamin Lamarche - Le Temoin
- Cie Bud Blumenthal/Hybrid - Les Reflets D'Ulysse
- Compagnia Abbondanza/Bertoni - Medea
- Compagnia Abbondanza/Bertoni - Polis
- Compagnie Heddy Maalem - Un Petit Moment De Faiblesse, Etude Nue, Le Sacre Du Printemps
- Company Blu - La casa invisibile
- Dancetheatre Of The National Theatre Of Northern Greece - Swan Lake City
- Do Theatre - Hopeless Games
- Ersiliadanza - Il Corpo
- Granular Synthesis & Angelin Preljocaj Ballet - N
- Le Guetteur, Luc Petton & Cie - Oscar
- Louis-Philippe Demers - L'assemblèe & Le Procès
- Merce Cunningham Dance Company - Events
- Merce Cunningham Dance Company - Pond Way, Native Green, Views On Stage
- Merce Cunningham Dance Company - Pond Way, Views On Stage, Sounddance
- Moving Into Dance-Mophatong - Mzansi-African Crossing
- Paola Bianchi - Come Conigli (visioni irrazionali)
- Polish Dance Theatre - Barocco, Zefirum, The Dove's Necklace
- Project Bandaloop - Crossing, Stories Of Gravity And Transformation
- Random Dance - Ataxia
- Rennie Harris, Puremovement - Repertory
- Rosas - Once & Desh
- Shen Wei Dance Arts - Rite Of Spring & Folding
- Stephen Petronio Company - Lareigne, Bud Suite, The Rite Part
- Stephen Petronio Company - Strange Attractors
- Studio Tanka - Silent Desert
- Von Krahl Theatre - The Swan Lake


9 marzo 2005

Danza: Stephen Petronio Company - Strange Attractors

Bastano 4 minuti e 14 secondi per capire che Stephen Petronio è uno dei coreografi di maggior talento presenti al momento nel panorama della danza contemporanea.

4 minuti e 14 secondi, ovvero la durata di "Without You I'm Nothing", splendido brano dei Placebo qui proposto nel duetto degli stessi con David Bowie, utilizzato nel Prelude di questo "Strange Attractors". Quella di Petronio è una danza sensuale e violenta: gli otto danzatori, allineati di fronte al pubblico, si attraggono e si respingono, prendendosi, lasciandosi, toccandosi, con movimenti carichi di tensione, per tutta la durata del brano.
Movimenti che si fanno più delicati nella Part I, basata sulla musica di Michael Nyman, celebre autore tra l'altro della colonna sonora del film "Lezioni di piano"; una serie di assoli, duetti ed ensemble, restituiscono una danza più delicata e con canoni quasi classici.
Ma è nella Part II che Stephen Petronio ha la possibilità di esprimere completamente il suo concetto di danza; su un'elaborazione di quasi 30 minuti del brano "An Eye For An Eye" degli UNKLE composta dallo stesso James Lavelle, i danzatori riprendono quanto visto nel Prelude, con movimenti energici e passionali; l'aggressività di questa stile di danza è contenuta dall'estrema geometria della performance, sempre lineare e mai caotica.

Petronio porta sul palco quello che è stato il suo mondo, la strada, con una danza molto fisica, vista come scontro più che come incontro armonico, in particolare nella Part II dove si possono notare diverse movenze provenienti dalla boxe.
La scenografia essenziale ed i costumi altrettanto lineari, completano un'opera di altissimo profilo, che ci regala danza ai massimi livelli.

_______________________________________________________________________

WITHOUT YOU I'M NOTHING
(Placebo)

Strange infatuation seems to grace the evening tide.
I'll take it by your side.
Such imagination seems to help the feeling slide.
I'll take it by your side.
Instant correlation sucks and breeds a pack of lies.
I'll take it by your side.
Oversaturation curls the skin and tans the hide.
I'll take it by your side.

Tick - tock - tick - tock - tick - tock.
Tick - tick - tick - tick - tick - tock.

I'm unclean, a libertine,
And every time you vent your spleen,
I seem to lose the power of speech,
Your slipping slowly from my reach.
You grow me like an evergreen,
You never see the lonely me at all.
I...
Take the plan, spin it sideways.
I...
Fall.

Without you, I'm nothing.
Without you, I'm nothing.
Without you, I'm nothing.
Take the plan, spin it sideways.
Without you, I'm nothing at all.




permalink | inviato da il 9/3/2005 alle 17:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     febbraio        aprile
 

 rubriche

Diario
Piccole_gioie_quotidiane

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom